sabato 2 aprile 2016

abbrutimento dignità donna FEMMINICIDIO KAABA MECCA

http://cina-super-potenza.blogspot.com/2016/04/terra-amore-non-possono-essere-comprati.html
    revenge Yitzhak Kaduri

    #SALMAN #KINGDOM #SAUDI #ARABIA ] [ o noi, che, abbiamo la FEDE, adesso sconfiggiamo gli ATEI (dimostrandoci superiori e migliori di loro), oppure, loro ci uccideranno tutti!
    revenge Yitzhak Kaduri

    #Israele ] sono chiare le intenzioni di Dio holy JHWH, lui vorrebbe fare dalla ARABIA SAUDITA: il luogo più santo della TERRA! Quindi, io vorrò costruire li, il mio TEMPIO EBRAICO! Così, tutti vedremo venire in ARABIA SAUDITA, tutti quelli che sono diventati: i miliardi dei Figli di Abramo! Da questo punto di vista, per gli investimenti che sono da fare da noi, e i turisti della FEDE, che affluiranno: fino alla fine del mondo, la ARABIA SAuDiTA, sarà ripagata ampiamente del valore della Terra, perché: la Terra come l'amore non possono essere comprati o venduti!
    revenge Yitzhak Kaduri

    #Israele ] ero già possessore di queste informazioni, ma, io ho voluto fare delle ricerche maggiormente approfondite: "NON ESISTONO, NEL DESERTO EGIZIANO, PROVE DEI 40 ANNI DI SOGGIORNO, cioè, DEL PASSAGGIO DEL POPOLO EBREO NEL DESERTO".. perché, queste prove sono tutte reperibili nel Deserto Saudita! Che i Sauditi, poiché, come i Farisei e come me: noi siamo tutti dei fondamentalisti biblici, quindi noi sappiamo che, spettano di diritto a tutti gli ebrei la regione saudita della MADIANA: proprio perché, i nostri padri sono stati li: più di: 40 anni e un giorno! DA QUESTO PUNTO DI VISTA, PIÙ CHE VOLERLI PUNIRE? DIO JHWH HA VOLUTO DONARE LORO (a tutte le 12 Tribù di ISRAELE) UNA PATRIA PER I NOSTRI GIORNI! .. e come può essere solido, un matrimonio dove l'amore di Dio SANTO, è condiviso tra moglie e marito? COSÌ SARÀ SOLIDO IL NOSTRO MATRIMONIO CON I SAUDITI!
    revenge Yitzhak Kaduri

    #Israele ] è molto grave che, per migliorare le telecomunicazioni, cellulari ADSL, Satelliti, TV, ecc.. attraverso le scie chimiche, impediscono alle nubi di formarsi, ed alla pioggia di cadere! SENZA NASCONDERE IL DELITTO DI DIFFONDERE GLI OGM!
    revenge Yitzhak Kaduri

    Il presidente del Kosovo è il boss di un'organizzazione criminale internazionale? ] KOSOVO SHARIA È DEGNO FIGLIO DI SUA MADRE NATO FED GUFO! [ 01.04.2016( In un rapporto segreto del BND (servizi segreti tedeschi) del 22 febbraio 2005, pubblicato da "WikiLeaks", il neo eletto presidente del Kosovo Hashim Tachi è indicato come uno dei capi della criminalità organizzata internazionale. Il rapporto afferma che Thaci è coinvolto nel traffico di droga, armi e nella tratta di esseri umani, così come avrebbe ordinato vari omicidi. Inoltre Thaci potrebbe essere legato al terrorismo islamico. Ricordiamo che l'ambasciatore della Germania in Kosovo Angelika Viets ed i suoi colleghi di Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna e Italia lo scorso 26 febbraio si erano congratulati con Thaci per la sua elezione a presidente. Come notato sul sito di "WikiLeaks", l'autenticità del documento di 27 pagine è stata confermata dalla stessa BND, dopo aver chiesto a "WikiLeaks" di rimuovere il documento dal sito. Il rapporto contiene la struttura della criminalità organizzata del Kosovo i cui leader, secondo il BND, sono Tachi, il suo più stretto collaboratore Dzavit Halit — vicepresidente del Parlamento del Kosovo e membro della commissione per l'integrazione europea, lo sponsor finanziario di Thaci Ekrem Lluka, Ramush Haradinaj, leader del partito d'opposizione "Alleanza per il futuro del Kosovo" e, come Thaci e Halit, in passato uno dei capi dell'esercito di liberazione del Kosovo (UCK, movimento terroristico). Come indicato nella relazione del BND, "il Kosovo è il centro della criminalità organizzata, da lì viene controllato il crimine in tutta Europa." Il Kosovo, si afferma nel rapporto, è diviso in tre zone di influenza: Drenica, Dukadjini e la parte nord-orientale. Sono controllate dagli ex leader dell'UCK, strettamente legati ai politici albanesi che hanno influenza nel sud della Serbia e in Macedonia. Il gruppo di Drenica è guidato da Thaci e collabora con le organizzazioni criminali in Albania, Macedonia, Bulgaria e Repubblica Ceca. Il gruppo ha istituito un proprio "servizio di sicurezza" e di questioni simili si occupa il SHIK, l'agenzia di intelligence kosovara, istituita nella seconda metà del 1999 a Pristina su iniziativa di Thaci. In realtà i servizi segreti si occupano di spionaggio, intimidazione ed eliminazione delle forze democratiche tramite killer di professione. Nella diaspora albanese ci sono rami ben organizzati del SHIK. Ad esempio la rete in Germania è diretta da un albanese che vive nel Baden-Württemberg, si afferma nel rapporto. "Tramite la società "Salbatring" a Pristina, che in parte è di proprietà di Halit, Thaci è legato al riciclaggio di denaro sporco e al contrabbando di carburante e sigarette. Dall'ottobre 2003 Thaci è accusato di traffico di armi e droga attraverso gli albanesi che vivono ad Amburgo." Uno dei principali sponsor di Thaci e dell'UCK durante la guerra in Kosovo nel 1999 e la guerra in Macedonia nel 2001 è stato il gruppo criminale guidato da Mehmeti Nazar, che vive in Texas. In un rapporto del KFOR, forza militare internazionale guidata dalla NATO, si indica che Halit è legato all'estremismo islamico. "Halit è legato alla compagnia svizzera "Phoenix Co.", gestita da Chazim Osmonaj che a sua volta è strettamente legato ai jihadisti turchi e agli estremisti islamici". Si parla dei rapporti con le organizzazioni islamiche di dubbia reputazione anche nel rapporto del BND. Secondo i documenti BND, lo sponsor di Thaci Ekrem Lluka è un "famoso trafficante di tutti i tipi di merce: armi, sigarette, automobili." Sebbene nei documenti si affermi che non è possibile determinare esattamente se sia legato con i radicali islamici, si osserva che il suo numero di telefono è stato trovato in uno dei diari dell'operazione "Wiseman" svoltasi a Pristina nel 2000. Nel corso dell'operazione a Pristina sono stati perquisiti gli uffici dell'organizzazione "Global Relief Foundation" e arrestate 3 persone con l'accusa di terrorismo. All'inizio di aprile si celebrerà l'insediamento di Hashim Thaci: è diventato presidente, dopo essere stato primo ministro, vice premier e ministro degli Esteri. Quanti politici occidentali verranno a rendere omaggio al presidente del "giovane Stato europeo"?: http://it.sputniknews.com/mondo/20160401/2394609/Thaci-Mafia-droga-armi-UE-Occidente-UCK-Islam.html#ixzz44bf3GGkk
    king Israel LorenzoJHWH

    10.03.2016. NESSUNO è IRRAGIUNGIBILE PER LA GIUSTIZIA DIVINA! usa ue cia nato e LEGA ARABA sharia ONU, PAGHERANNO PER tutti i LORO DELITTI DI SATANISMO, IO LO GIURO! GIUSTIZIA DIVINA TI INCALZA .. OCCIDENTE di proprietà SpA Bildenberg Farisei Massoni Banche Centrali il luciferismo del Talmud è per soffocare a morte ISRAELE e per soffocare la civiltà umanistica la democrazia e i diritti umani! NON ESISTE NESSUN DIRITTO, CHE PUò PORTARE LA UCRAINA A MINACCIARE IL DONBASS, E NESSUN DIRITTO CHE POTEVA PERMETTERE ALLA NATO DI INVADERE LA SIRIA CON I TERRORISTI ISLAMICI! I nazionalisti ucraini hanno bersagliato con bombe molotov l'Ambasciata russa a Kiev. E' successo la notte del 10 marzo. Alcuni estremisti hanno lanciato bombe incendiarie al di sopra della recinzione verso l'ingresso principale. Secondo le informazioni disponibili, gli aggressori sono stati immediatamente arrestati: http://it.sputniknews.com/mondo/20160310/2242078/Kiev-Savchenko.html#ixzz42Uce9FUc
    king Israel LorenzoJHWH
    king Israel LorenzoJHWH3 settimane fa
    QUaNDO SI DICE CHE: "LE FUTURE GENERAZIONI? SONO SEMPRE PIù PRECOCI!" lol. BOLZANO fuga d'amore all'asilo! lol. 10 MAR - Attimi di grande apprensione ieri mattina a Bronzolo, in Alto Adige, dove due bambini si erano allontanati dall'asilo del paesino della Bassa Atesina. Verso le ore 11 - racconta il quotidiano Alto Adige - le maestre si sono accorte che mancavano un bambino e una bimba di 5 anni che con ogni probabilità erano sfuggiti all'attenzione del personale allontanandosi verso le vicine campagne. Sono subito iniziate vaste ricerche e dopo poco più di un'ora un vigile del fuoco volontario ha trovato i due "fuggitivi" sani e salvi. Durante i lunghi minuti di incertezza una delle due mamme ha accusato un lieve malore ma poi tutti si sono potuti riabbracciare.
    king Israel LorenzoJHWH
    king Israel LorenzoJHWH3 settimane fa
    non si può sradicare la identità storica e sociologica di un popolo, neanche, se si tratta di un popolo di atei! Infatti, nel caso specifico, il crocifisso nei luoghi pubblici è rappresentante dei valori dello STATO laico e pluralista, e non è da identificare, con simbolo di una religione! ] CHI LA PENSA DIVERVAMENTE? LUI DEVE CHIEDERSI, CHE MALE A FATTO A LUI GESù CRISTO? PERCHé LO ODIA A TAL PUNTO? [ CORIANO (RIMINI), 10 MAR - Il sindaco di Coriano, Mimma Spinelli, ha scritto al ministero della Pubblica istruzione, al Vescovo e alla Direzione scolastica regionale e provinciale per comunicare l'esito del referendum sul ripristino delle benedizioni pasquali e l'esposizione del crocifisso nelle aule, che ha avuto il 94-95% di voti favorevoli. Lo riporta il Resto del Carlino. Il Comune ha inviato 1.280 questionari (ne sono stati consegnati e compilati 539, il 41,5%) dopo che una sentenza del Tar dell'Emilia-Romagna, su istanza della Uaar (Unione atei e agnostici razionalisti), aveva dato facoltà ai dirigenti di vietare le benedizioni a Pasqua nelle scuole dell'Istituto comprensivo Coriano e Ospedaletto. Il 95,2% si è detto favorevole al crocifisso in aula, il 94,1% ha detto sì alle cerimonie religiose cattoliche a scuola. "Il voto in mantenimento dei simboli e dei riti religiosi - commenta il sindaco - pare consegnare un dato: la religione supera i confini propri esprimendo la tradizione e la cultura di un popolo".
    king Israel LorenzoJHWH
    king Israel LorenzoJHWH3 settimane fa
    India è UN GOVERNO PENOSO PIENO DI MONSANTO: GMOS governo CRIMINALE OGM, CHE FA MORIRE SUICIDATI DALLA DISPERAZONE I SUOI CONTADINI! E TUTTE LE NAZIONE FANNO SUICIDARE GLI IMPRENDITORI PER I MUTUI ROTHSCHILD TRUFFA SPA FED FMI SIGNORAGGIO BANCARIO! .. è perché, la finanza non può controllare la contabilità delle Banche CENTRALI? Perché non esiste una matematica che può essere mostrata nella Banche Spa Centrali: è evidente!
    king Israel LorenzoJHWH
    king Israel LorenzoJHWH3 settimane fa
    e chi è quel sacerdote di satana, di origine polacche, che nel NWO, ha deciso di attaccare la Russia dalla Polonia, utilizzando missili nucleari tattici? C'è una foto, in cui è lui che da il mitra a Bin LADEN, quando era giovane, all'inizio della sua carriera terroristica! Proprio come John Sidney McCain III è un politico statunitense, senatore per lo stato dell'Arizona, che incontra il Turchia, quello che sarà, che dovrà essere: il Califfo del DAESH ISIS sharia ] [ Gli USA e Sauditi: pinificano e miNAcciano di distruzione nella LEGA ARABA, NATO e CIA, il massacro del genere umano!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    MY JHWH HOLY ] ma, se i satana soffriranno per mia assenza, questo non è un mio problema, io li ho attesi ma loro non sono venuti! no, questa storia non può durare in questo modo!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    my holy JHWH ] [ tra pochi giorni, potrebbe finire il mio lavoro di sistemazione dei blog! POI, MI VADO A CERCARE UN SECONDO LAVORO!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    IN GOOGLE+ non mi parla nessuno, e i MIEI COMMENTI, SONO INVISIBILI A TUTTI, ma questo non è un problema per me, perché io sono quell'UNIUS REI che vi ha già condannato a morte!! LA APPLICAZIONE DELLA MIA SENTENZA, poi, È SOLTANTO UN EVENTO INEVITABILE E TEMPORALE!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    I PRIMI TRE PUNTI dell'accordo di MINSK (clausole di accordi occultati e tenuti segreti)? sono di competenza KIEV! ed È la loro non adempienza CHE, impedisce le nuove elezioni nel Dondass ( il dovere: che il Donbass deve adempiere ), però è la Russia che viene colpita con le sanzioni, ed è la EUROPA che ne paga le conseguenze! .. QUALCUNO MI SA TROVARE LA LOGICA IN TUTTO QUESTO? ecco, perché, IO HO DECISO DI CONDANNARE A MORTE TUTTI I POLITICI EUROPEI PER ALTO TRADIMENTO! Donetsk accusa l'Ucraina: carri armati e blindati verso il confine. 09.03.2016 Le forze di sicurezza ucraine hanno trasferito verso la linea di contatto del Donbass i lanciarazzi multipli "Smerch", carri armati e veicoli blindati, ha dichiarato oggi il vice comandante delle milizie dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk Eduard Basurin. "Negli ultimi giorni le nostre unità di ricognizione hanno raccolto informazioni sull'accumulo di mezzi militari e uomini nei pressi della linea di contatto. Per esempio nella zona di Avdeevka è stato segnalato l'arrivo di 4 carri armati e 40 veicoli blindati, nella zona di Ugledar sono giunti 6 lanciarazzi multipli "Smerch", "- ha detto Eduard Basurin, segnala "RIA Novosti". Ha aggiunto che le informazioni sul dispiegamento delle armi pesanti verranno notificate all'OSCE. Nell'aprile 2014 il governo ucraino ha lanciato un'operazione militare contro le autoproclamate Repubbliche Popolari di Donetsk (DNR) e Lugansk (LNR), dopo che avevano dichiarato l'indipendenza dopo il colpo di stato in Ucraina di febbraio del 2014. Secondo gli ultimi dati delle Nazioni Unite, le vittime dall'inizio del conflitto sono più di 9mila persone: http://it.sputniknews.com/mondo/20160309/2238120/Donbass-Kiev-OSCE-Basurin-DNR.html#ixzz42Pe67qvH
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    Per il Cremlino è inammissibile introdurre le sanzioni contro Putin, 09.03.2016 ] è vero: VOGLIONO OTTENERE A TUTTI I COSTI LA GUERRA MONDIALE, E LA FANNO SPORCA ANCHE [ Al Cremlino ritengono inaccettabile la richiesta di imporre le sanzioni contro il presidente Vladimir Putin ed altri cittadini e funzionari russi, ha affermato il portavoce del capo di Stato Dmitry Peskov, segnala “RIA Novosti”. "Non possiamo che biasimare i tentativi di interferire nei processi giudiziari che si svolgono nel nostro Paese in stretta conformità con la legislazione russa", — ha detto. Ha osservato che vale anche per il caso Savchenko. Peskov ha aggiunto che "ogni ingerenza è inaccettabile." In precedenza era stato riferito che alcuni eurodeputati avevano inviato al capo della diplomazia UE Federica Mogherini la "lista Savchenko," che comprende il presidente russo Vladimir Putin, il direttore del Servizio Federale di Sicurezza (FSB, servizi segreti russi) Alexander Bortnikov, il presidente della commissione Esteri della Duma Alexey Pushkov, così come il direttore del Comitato Investigativo Alexander Bastrykin ed altre 25 persone: http://it.sputniknews.com/politica/20160309/2237728/UE-Mogherini-Europarlamento-Savchenko-Russia.html#ixzz42PcknVe4
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    Peskov: Continuiamo ad avere fiducia nelle indagini e pensiamo che lo sport debba sempre rimanere fuori dalla politica. È PIÙ CHE UN TRAGICO SOSPETTO, QUESTA DONNA È PUNITA PERCHÉ È RUSSA: INFATTI, LA VICENDA (se non viene analizzata, anche, per le sue attenuanti) STA ASSUMENDO UN CARATTERE PERSECUTORIO E NON SOLTANTO MERAMENTE SANZIONATORIO! La Russia continua ad essere contro la politicizzazione dello sport e crede che i tentativi di utilizzare lo sport come strumento politico siano inaccettabili. È quanto ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov riferendosi al recente scandalo doping che ha coinvolto la star del tennis russa Maria Sharapova: http://it.sputniknews.com/mondo/20160309/2237144/doping-sharapova-sport.html#ixzz42PbWW2WZ
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    comunità internazionale non ha niente da dire, circa, il sharia nazismo dei Palestinesi, la loro istigazione all'odio e all'omicidio, falso in bilancio, truffa alla comunità internazionale, soffocamento di diritti civili e sindacali. LA OMERTÀ CONTRO I DELITTI DELLA SHARIA, RICADE COME INFAMIA CONTRO ONU, E CONTRO TUTTI I GOVERNI DEL PIANETA! LA SHARIA NEGA TUTTI I VALORI SANCITI IN MODO SOLENNE DALLE NAZIONI UNITE nel 1949, PRIMO FRA TUTTI LA UGUAGLIANZA TRA L'UOMO E LA DONNA! Quel gruppo di storici americani che ha improvvisamente perso la parola Evidentemente non gliene importava nulla degli studenti palestinesi: semplicemente ce l’hanno a morte con Israele [ Stephen M. Flatow, autore di questo articolo ] Un gruppo di professori universitari americani ha mostrato il proprio vero volto per quanto riguarda Israele. I lettori ricorderanno quei 126 storici che, non molto tempo fa, tentarono (invano) di spingere l’American Historical Association a condannare solennemente Israele perché, coi suoi controlli di sicurezza, “ostacola lo spostamento degli studenti palestinesi”. Ebbene, ora è l’Autorità Palestinese che crea posti di blocco che sbarrano la strada agli insegnanti palestinesi, eppure – l’avreste mai detto? – quegli indignatissimi storici americani hanno improvvisamente perso la parola. Gli impegnatissimi 126 storici avevano presentato la loro proposta di risoluzione al Congresso dell’Associazione Storica Americana dello scorso gennaio ad Atlanta. Sostenevano che a volte i controlli di sicurezza israeliani causano agli studenti palestinesi ritardi “di 15 minuti e anche più”, e che questi ritardi evidentemente “intralciano l’attività didattica negli istituiti palestinesi di istruzione superiore”. Oggi scopriamo che il vero ostacolo all’istruzione palestinese è il comportamento dell’Autorità Palestinese. Più di 20.000 insegnanti della scuola pubblica palestinese sono in sciopero perché l’Autorità Palestinese non ha rispettato un accordo raggiunto nel 2013 con l’Unione Insegnanti palestinesi. Gli aumenti salariali e gli scatti di carriera previsti dall’accordo non sono mai stati applicati. L’Autorità Palestinese sostiene di non avere abbastanza soldi per pagare gli insegnanti. Eppure l’Autorità Palestinese mantiene una delle forze di sicurezza più grandi del mondo in proporzione al numero di abitanti. Basta pensare che più della metà di tutti i dipendenti dell’Autorità Palestinese sono impiegati nelle forze di sicurezza. Ebbene, uno dei compiti per i quali l’Autorità Palestinese ha bisogno di una così imponente forza di sicurezza è quello di arrestare gli insegnanti. Il mese scorso la polizia di Abu Mazen ha arrestato 20 insegnanti e due dirigenti scolastici per il “crimine” d’aver partecipato a una manifestazione a sostegno dei docenti in sciopero. Di certo questa notizia non sorprenderà chi avesse già letto, ad esempio, il rapporto annuale del Dipartimento di Stato americano sui diritti umani in tutto il mondo. L’edizione più recente afferma che sotto l’Autorità Palestinese vigono gravi “restrizioni alla libertà di parola, di stampa e di riunione” e si registrano “limitazioni alla libertà di associazione e di movimento”. Ora Ha’aretz riferisce che “i servizi di sicurezza dell’Autorità Palestinese hanno creato un anello di posti di blocco per impedire agli insegnanti di partecipare a manifestazioni” a sostegno degli scioperanti. Come come? Posti di blocco? Palestinesi ostacolati? Attività didattiche interrotte? Quei 126 storici americani dovrebbero essere furibondi. E lo sarebbero, infatti, se non fosse per la sconveniente circostanza che responsabile di questo sconquasso è l’Autorità Palestinese, non Israele. Ma sappiamo che gli ipercritici di Israele sono strutturalmente incapaci di criticare la dirigenza palestinese qualunque cosa faccia. Manifestazione per il boicottaggio accademico di Israele in un campus Americano. Sul cartello “Tutto è illegale” Manifestazione per il boicottaggio accademico di Israele in un campus americano. Sul cartello “Tutto ciò che riguarda Israele è illegale” Quei nobili educatori non protestavano perché importasse loro qualcosa degli studenti universitari palestinesi: sono semplicemente contro Israele e il fatto stesso che Israele esista. Ignobili. (Da: Times of Israel, 8.3.16) Scrive Khaled Abu Toameh: «Quello che sta realmente accadendo è che i docenti stanno scoperchiando la corruzione dell’Autorità Palestinese. Accusano il Ministero della pubblica istruzione palestinese di sprecare i fondi dei paesi donatori e di ingannarli gonfiando il numero degli insegnanti: sostengono che l’elenco degli impiegati (circa 56.000) teoricamente alle dipendenze del Ministero contiene molti nomi fittizi e del personale amministrativo del ministero. Gli insegnanti accusano inoltre l’Autorità Palestinese di mentire ai paesi donatori circa i loro stipendi, comunicando stipendi più alti di quelli che gli insegnanti ricevono effettivamente. In altre parole, gli insegnanti stanno rivelando come l’Autorità Palestinese faccia passare per fessi i paesi donatori». Il che spiega «la reazione isterica della dirigenza palestinese per lo sciopero degli insegnanti in corso in Cisgiordania.» «Il Ministero delle finanze dell’Autorità Palestinese – spiega Abu Toameh – deve ancora pubblicare il bilancio generale per gli anni 2015 e 2016. L’ultima volta che il bilancio è apparso sul sito ufficiale del Ministero è stato nel 2014. In realtà, nessuno sa quanti palestinesi sono sul libro paga dell’Autorità Palestinese. I paesi donatori potrebbero non essere a conoscenza, ad esempio, che stanno pagando più di 50.000 dipendenti dalla striscia di Gaza per non lavorare. E’ così perché nel 2007, quando Hamas prese il controllo su Gaza, l’Autorità Palestinese reagì ordinando a tutti i suoi dipendenti di boicottare Hamas e promise di pagare i loro stipendi per intero purché se ne restassero a casa.» (Da: gatestoneinstitute.org, 8.3.16)
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    I COMUNISTI: NAPOLITANO D'ALEMA, VELTRONI, IL LORO PADRE BERTINOTTI? NELLA MASSONERIA DEI FARISEI SPA BCE, SPA FMI, SPA FED, HANNO CREATO IL "SISTEMA" CHE OGGI, È DIVENTATA UNA "ENTITÀ VIVENTE": IL NWO! QUESTA È UNA PROLUNGAZIONE ORGANICA DEL CORPO DI LUCIFERO, CHE HA LA RESIDENZA ALL'INFERNO, E CHE, INVECE, COME SATANA BUSH E ROTHSCHILD tutti gli AZIONISTI BANCHE CENTRALI SpA ORA, HAnno IL DOMICIDIO in quasi tutte le ISTITUZIONI E NELLE RELIGIONI DI QUESTO PIANETA: quindi, attraverso un massacro immane, specificato: da questa già iniziata terza guerra mondiale, cercano di esautorare sempre di più, i politici per sostituirli con i tecnici, che sono: sempre alti funzionari della massoneria e delle Banche CENTRALI!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    voi non avete la capacità di ragionare attraverso, la scienza di satana e del suo FMI SPA NWO! GLI USA DELIBERATAMENTE, STANNO DIFFONDENDO BOMBE ATOMICHE, IN TUTTE LE NAZIONI, PERCHÉ IL LORO OBIETTIVO È: "CANCELLARE OGNI FORMA DI VITA, SULLA SUPERFICIE DEL PIANETA!" quindi, SOLTANTO LA FRATELLANZA UNIVERSALE: di: UNIUS REI PUÒ SALVARVI DALLA ESTINZIONE! MA, VOI VOLETE CHE DIO HOLY JHWH, lui SUPPORTAVA IL MIO MINISTERO politico universale UNIUS REI, SE VOI NON STATE PER MORIRE TUTTI? Voi non potete immaginare: la quantità ed il numero, delle città sotterranne e i suoi abitanti di: mutanti ibridi zombies e alieni che la CIA gestisce! QUELLO SI, CHE IL REGNO DI SATANA, COME ALL'INFERNO COSÌ SULLA TERRA! GLI USA SARANNO DISINTEGRATI DA DIO, NON ESISTE UNA POSSIBILITÀ PER POTER SALVARE DAL SATANISMO QUESTA NAZIONE! Iran testa missili balistici. 08.03.2016 I test missilistici si sono svolti sotto lo slogan: «Una dimostrazione di forza, di solida sicurezza all'ombra dell’unità, della comunanza di idee, del consenso e di un linguaggio comune» http://it.sputniknews.com/mondo/20160308/2231243/iran-test-missili.html#ixzz42KT2lKuy
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    ok, se si tratta di un equivoco, allora, è una tempesta in un bicchiere! Quindi, facciamoli incontrare per l'ultima volta questi 2 piccioncini! PERÒ A QUESTO INCONTRO, è necessario: CI DEVO ESSERE IO: questa volta, PER DIRE A TUTTI COME SONO ANDATE LE COSE VERAMENTE, anche perché io ho da fare delle domande ad entrambi! ] [ "Siamo stati sorpresi di aver appreso innanzitutto attraverso i media che il primo ministro invece di accettare il nostro invito ha optato per la cancellazione della visita — ha lamentato Ned Price, portavoce del National Security Council — le informazioni secondo cui non siamo stati in grado di venire incontro all'agenda del primo ministro sono false".
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2016/3/8/6fb8db6e93a5cb8cd66935495b174267.jpg ] [ Erdogan è un ISLAMICO RAZZISTA SUPREMATISTA: NAZISTA IDEOLOGIA salafita saudita GENOCIDIO, tutto dogmatico teocratico: come da coerente teologia della sostituzione (Islam sostituisce tutte le religioni del mondo: come la Cupola della ROCCIA sostituisce il TEMPIO EBRAICO), Erdogan è ancora un criminale bambino, lui ha soltanto, un MILIONE DI CADAVERI SULLA COSCIENZA, ma, con tutta la LEGA ARABA sharia, dei Salafiti? loro faranno rimpiangere la malvagità di Hitler! questa storia ha del GROTTESCO CHE, IO SONO COSTRETTO A SALVARE L'ISLAM, PROPRIO IO, CHE, IO SONO IL RAPPRESENTANTE POLITICO DEI MARTIRI CRISTIANI, cioè, SE, io VOGLIO SCONFIGGERE I SATANISTI MASSONI Farisei? io ho bisogno di rinnovare, riformare: l'ISLAM! ISTANBUL, 8 MAR - Un tribunale di Erzurum, nella Turchia orientale, ha emesso un nuovo mandato d'arresto nei confronti dell'imam e magnate Fethullah Gulen, ex alleato diventato nemico giurato del presidente Recep Tayyip Erdogan, e del fratello Salih, con l'accusa di "far parte di un'organizzazione terroristica".
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    questa è la PROVA PROVATA, di come Turchia e Arabia SAUDITA, loro sovvenzionano le due parti: i due governi, in causa, ma, in realtà è ISIS che loro vogliono favorire! ] [ IL CAIRO, 8 MAR - Per mancanza di numero legale anche oggi, dopo il nulla di fatto di ieri, il Parlamento di Tobruk non ha potuto riunirsi per votare la fiducia al governo di unità nazionale libico del premier designato Fayez al Sarraj. Lo riferisce l'emittente Libya's Channel. Già ieri la seduta era stata rinviata per mancanza di quorum "nonostante la presenza del presidente del parlamento, Aqila Saleh", riferisce l'emittente. Un tentativo di votare la fiducia era fallito anche la settimana scorsa e da metà febbraio vi sono stati altri tentativi infruttuosi da parte della presidenza di mettere al voto il varo dell'esecutivo.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    IN POCHE PAROLE: il direttore dell'Unhcr per l'Europa Vincent Cochetel ha detto: "I TURCHI DEVONO ANDARE A SVERGINARE LE BAMBINE DI NOVE ANNI IN ARABIA SAUDITA, È CON IL CAZZO CHE LI FACCIAMO ENTRARE IN EUROPA!" ECCO PERCHÉ, HITLER MAOMETTANO OTTOMANO ERDOGAN lui HA DECISO DI INVADERE MILITARMENTE TUTTA LA EUROPA MERIDIONALE! GINEVRA, 8 MAR - "Un'intesa" sulle espulsioni collettive di stranieri "verso un Paese terzo non è in accordo con il diritto europeo e internazionale. Dovremo vedere quali saranno le garanzie. Non posso credere che l'Unione europea raggiunga un accordo di riammissione verso un Paese terzo con meno garanzie di quelle previste per la riammissione in un Paese dell'Ue". Così il direttore dell'Unhcr per l'Europa Vincent Cochetel sull'intesa tra l'Ue e la Turchia sui migranti.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    è chiaro: 1. i pedofili GENDER ideologia, 2. inzivosi e pornografi: 3, lobby LGBT, tanto sono infestati di demoni nel loro odio contro Gesù Cristo, 4. difendono l'ISLAM, e, 5. condannano a morte i diritti umani: 6. nessuno difende la voce delle donne soffocate nella LEGA ARABA, 7. nessuno condanna la sharia, e, 8. nessuno difende la libertà di Religione... è questa è una congiura massonica: e tecnocratica del Nuovo Ordine Mondiale, di Farisei Banche CENTRALI: che hanno progettato di disintegrare l'ISLAM su tutto il pianeta, dopo avere disintegrato i cristiani (UE e RUSSIA )ovviamente! ] [ Europa: I disastri del “Politicamente Corretto”. 08.03.2016( Le 359 aggressioni sessuali subite dalle donne tedesche nella notte del capodanno del 2015 continuano a suscitare un aspro dibattito in Europa, che trascende le vertenza poliziesca, quella legale o politica e si immerge già nel mondo intellettuale. L'esempio più chiaro è quello di cui si sono resi protagonisti, disgraziatamante per lui, lo scrittore e giornalista algerino Kamel Daoud, il quale ha subito un linciaggio morale da parte di un gruppo di sociologi ed antropologi della scena francese per aver scritto sul tema "la relazione malata" tra la donna ed il mondo arabo mussulmano. Secondo Daoud, i fatti della città di Colonia sono "l'esempio del fatto che in quel mondo (quello mussulmano) la donna viene negata come perona, rifiutata, assassinata e violentata, incarcerata o posseduta". Lo scrittore segnalava con un articolo che gli ha prodotto la condanna di certi intellettuali che "il sesso è la grande miseria del mondo di Allah", e denunciava come esempio di quello "il porno islamismo" predicato da alcuni iman i quali promettono un paradiso che più si avvicina ad un postribolo, dove 70 vergini aspetterebbero gli autori degli attentati (come premio). Riferendosi al problema dell'immigrazione di massa dei mussulmani in Europa, Daoud propone un "accompagnamento culturale" per far comprendere i valori di uno spazio dove le donne si considerano come persone con gli stessi diritti e libertà degli uomini, "al contrario di quello che accade nel mondo mussulmano-arabo". Daoud è, oltre che uno scrittore, un giornalista da più di 20 anni. E' stato redattore capo del giornale algerino "Quotidien d'Oran". I suoi scritti sulla libertà della donna e, in generale, contro l'poscurantismo islamista, gli sono valsi una fatwa, una minaccia di morte che gli pende sul capo da allora. Per fuggire dalla minaccia di eliminazione fisica, Daoud si è rifugiato in Francia, dove per il suo articolo sulla notte nera di Colonia è stato vittima di un altro tipo di fatwa questa volta di certi "ricercatori" sociali francesi, che, lo hanno accusato sul giornale progressista "Le Monde", dell'ultimo delitto in voga fra i"guardiani del pensiero unico," politicamente corretto occidentale: la "islamofobia". In un recente articolo su Le Monde, Daoud aveva detto chiaro e tondo cosa pensa dei fatti di Colonia: «Quello che era stato lo spettacolo sconcertante di terre lontane si trasforma in uno scontro culturale sul suolo stesso dell'Occidente. Il grande pubblico occidentale scopre, nella paura e nell'agitazione, che nel mondo musulmano il sesso è malato e che questa malattia sta arrivando sulle proprie terre». Lo scrittore algerino fustiga i costumi e le usanze culturali dei migranti mussulmani in Europa, in particolare dei nuovi arrivati. Come reazione alle sue considerazioni, un gruppo di 19 intellettuali francesi gli ha risposto, sempre sulle colonne di Le Monde, accusandolo, anche senza usare la parola, di "islamofobia". In Francia, concretamente, il termine islamofobia serve per tappare la bocca, la penna o la tastiera di qualsiasi critica verso l'Islam, l'islamismo o la situazine della donna nella società arabo-mussulmana. Altri la enunciano come insulto incluso quando una qualche voce si azzarda a sugerire che i rifugiati di provenienza dai paesi mussulmani dovrebbero adattarsi alla società che li accoglie. L'inquisizione dei guardiani del politicamente corretto, come del religiosamente o culturalmente corretto, hanno già ottenuto in Francia altri successi, obbligando al silenzio o all'esilio intellettuali che pretendono di essere liberi di dissentire dalla linea ufficiale. Dopo gli attentati del Gennaio del 2015 a Parigi, si è iniziata a liberalizzare la parola e gli scritti circa l'islamismo radicale ed il dibattito, in generale, sull'Islam. Il sangue versato è sembrato poter liberare la repressione mentale di certi settori che, subito, hanno trovato l'antidoto per frenare la critica: la accusa strumentale di islamofobia. La nuova censura non scritta frena qualsiasi tentativo di avvicinarsi con chiarezza ai problemi in specie quando le vittime sono le donne, come si è dimostrato dai fatti di Germania da parte della polizia e dei politici locali, e anche, in precedenza, come era accaduto in Svezia ed in altri paesi nordici. Daoud, che dopo la polemica ha deciso di dedicarsi soltanto alla letteratura ed abbandonare il giornalismo, ha sempre condannato l'utilizzo che la destra e l'estrema destra potevano fare di tali questioni. Adesso certi intellettuali cercano di spegnere un'altra volta le polemiche in difesa della donna nel mondo arabo-mussulmano. La sociologa algerina Marieme Helie Lucas ha scritto sul settimanale Telerama (uno dei media politicamenmte corretti) che la "sinistra francese, convinta delle sue vecchie colpe coloniali, opera una scandalosa gerarchia dei diritti, in cui quelli della donna occupano l'ultimo posto nella classifica, dopo di quelli delle mionoranze, i diritti religiosi e quelli culturali". Mentre alle foci del Senna una cricca di intellettuali disprezza Daoud, gli scrittori dello spazio arabo-mussulmano gli offrono il loro appoggio. Da ultima, la tunisina Fawzia Zouari: "si è sicuro ci siamo trascinati una mentalità millenaria che definisce la donna come un'esca o una civetta e qualche cosa di vergognoso; è vero che abbiamo una relazione patologica con la sessualità; si è vero che esiste un razzismo che insinua la mentalità di poter violentare una donna non mussulmana senze conseguenze; si avviene che alcuni degli arabi mussulmani che arrivano in Europa devono assuefarsi l'idea dell'uguaglianza dei sessi e del laicismo delle società europee". http://it.sputniknews.com/opinioni/20160308/2230632/europa-migranti-violenza.html#ixzz42IvS3y77
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    che Hezbollah SIA UNA ASSOCIAZIONE TERRORISTICA? QUESTA NON È UNA AFFERMAZIONE CHE, i Paesi arabi (Stati del Golfo) possono fare, dato che la galassia jihadista, di sgozzatori e genocidio a tutti, è frutto del loro NAZISMO E satanismo, salafita e wahhabita! E POI, LA BIBBIA NON HA MAI DETTO CHE, SAREBBE STATO VALIDO UN ISRAELE DI SATANISTI MASSONI SPA FMI AIPAC FARISEI TALMUD MAGIA NERA KABBALAH, che è per questi delitti, che Israele è già stato distrutto due volte! E SE NON DISTRUGGEREI MAI IO ISRAELE, IN MANIERA VIOLENTA? QUESTO NON VUOL DIRE, CHE NON SIA DIO A CHIEDERLO DI FARE a Hezbollah, anche se, ogni sharia è incompatibile con la sopravvivenza del genere umano! ] [ TEL AVIV, 8 MAR - I partiti arabi Balad e Hadash - parte della coalizione "Lista Araba Unita", terza forza nel parlamento israeliano - hanno condannato la recente decisione degli Stati del Golfo di definire gli Hezbollah libanesi organizzazione terroristica. "Hezbollah lotta contro gli attacchi israeliani al Libano e questa decisione - ha detto un portavoce di Balad, citato dai media - serve esclusivamente gli interessi di Israele e degli Usa". La presa di posizione delle due organizzazioni ha scatenato la reazione del primo ministro Benyamin Netanyahu che ha replicato loro: "Avete perso l'intelletto? Condannate i paesi arabi (Stati del Golfo) e Hezbollah tira razzi sui vostri villaggi" nel nord di Israele.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 settimane fa
    ed io non voglio fare una offesa, a tutte le donne del Paradiso ad incominciare, dalla persona più importante, di tutta la storia del genere umano: Maria di Nazareth: la nostra Regina Signora! auguri a tutte le donne 4,5miliardi: di questo pianeta: il mio amore
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    MARIO DRAGHI smettila coglione, di passare il nostro signoraggio bancario a SpA FED Rothschild FMI Spa! STOP A RUBARE AI POPOLI EUROPEI!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    Niger: a year after 70 churches destroyed in anti-‘Charlie’ riots [ SALMAN E TAKFIR ERDOGAN DEVONO DIRE CHE: I FARISEI MASSONI GENDER DARWIN CHE HANNO PRESO IL POTERE IN OCCIDENTE? LORO NON SONO I CRISTIANI: MA SONO TUTTI GLI ACCOLITI DI SATANA NELLA MASSONERIA E NELLE SPA BANCHE CENTRALI PROPRIETà ROTHSCHILD! BASTA. STOP AD UCCIDERE CRISTIANI INNOCENTI! CRISTIANI NON COMANDANO UN CAZZO IN ITALIA, E IN NESSUNA PARTE DEL MONDO! .. ED IL FATTO CHE TUTTI PARLANO BENE DEL PAPA NEL NWO 666 SPA? IO NON SO COME DEVO PRENDERE QUESTA COSA! PERCHé DI ME, TRANNE HOLY JHWH? TUTTI PARLANO MALE! ] Published: Jan. 20, 2016 by Illia Djadi. Demolishing Boukoki's EERN church, damaged in the anti-Charlie' riots in 2015, ahead of its rebuilding. A year has passed since the churches in the West African country of Niger experienced the worst attacks in their history, in the aftermath of the Charlie Hebdo attacks in Paris. On the weekend of 16-17 January 2015, hundreds of angry Islamists ransacked more than 100 Christian properties and churches; shouting “Allahu Akbar” (“Allah is the greatest”). Ten people lost their lives in the violence. The reconstruction has taken time, but it has now officially begun, after two ceremonies in which cornerstones were put in place. The first was held at the EERN church, (Evangelical Church of the Niger Republic) in the northern district of Boukoki 2, in the capital Niamey. The second took place hours later at the Baptist “Roundabout” church, in the heart of the city. The ceremonies, attended by dozens, were chaired by the President of the Evangelical Alliance in Niger, Bishop Kimso Boureima. “We are pleased to officially kick off the reconstruction of both churches. This is really the expression of the faithfulness and goodness of God and of his Church,” he said. “Whether at the EERN or at the Baptist church, people were very encouraged.” The two churches are among the worst affected, and also among the most iconic in the capital. Established in 1929, the Baptist church has long symbolised the presence of Protestant Christianity in Niger. It is difficult to visit the city centre without noticing the building. Over the years, it has hosted generations of all geographic and social origins: students, diplomats and businessmen – both expatriates and Nigeriens. On 17 January, this church was among the first targeted by demonstrators. For a year, it was left abandoned and had become a source of curiosity for passers-by and a hide-out for idlers. Aftermath of the January 2015 violence at the Baptist church. World Watch Monitor. The EERN church is the largest building in the capital. It also symbolised the emergence of a national church attended exclusively by Nigeriens, as Christianity is often associated with foreigners. But now both new church buildings will be bigger and even more visible, and they will be equipped with modern facilities. The reconstruction work, due to last a year, is being funded by the US-based Samaritan’s Purse. Other reconstruction work is planned in Zinder, Niger’s second city, where the violence began on 16 January last year, before spreading to the rest of the country. The violence led around 300 Christians in Niamey (almost half the Christian population in the city) to take refuge in the army barracks. The commemorative ceremonies have also been marked by a service of thanksgiving, attended by all the Protestant and Evangelical churches, preceded by three days of prayer and fasting – from 14-17 January. “We have chosen to celebrate this commemoration to express our gratitude for what the Lord has done so far,” said Bishop Boureima. “Since the first day of the attacks, we have proclaimed that the Church has forgiven. We must turn the page of the past and look forward. These events came to prepare us for further persecution.” On 16-17 January, 2015, it was Niger’s churches that were particularly targeted in widespread violence. The motive was said to be anger at the presence of Niger’s President, Mahamadou Issoufou, and five other African heads of state in Paris on 11 January, in what was perceived to be support for an anti-religious magazine. The “memorial” issue of Charlie Hebdo, showing the Prophet Muhammad weeping, reinforced this anger and triggered protests, which quickly turned into anti-Christian violence. Carl Beker, Samaritan's Purse Director in Niger, lays the cornerstones for the reconstruction of EERN Church in Niamey, on 17 January, 2016. Carl Beker, Samaritan's Purse Director in Niger, lays the cornerstones for the reconstruction of EERN Church in Niamey, on 17 January, 2016. There were mixed emotions during the two ceremonies. Some church attendees were full of joy to witness the beginning of the reconstruction, while others could barely hide their sorrow; particularly those who witnessed the recent demolition works of the old buildings. “The laying down of the first cornerstone brings us great relief,” said Ayeko Jerome, pastor of the Baptist church. “Those who set fire to the church have failed in their evil plan. We are encouraging the people of God to remain strong in their faith, and to persevere in sharing the Good News, which alone can change hearts.” Priscille, 23, a student and member of the Baptist church’s choir, added: “The destruction [of the church] by the bulldozer has brought back the older memories of January last year, following the attack. It was truly painful. I cried a lot because our church was well known by all in the capital, but now we will no longer see it again. I have lost my choir costume, the one I wore for years. The choir has lost some instruments, which are irreplaceable.” Elisabeth Abdoulaye, a member of the EERN church in her sixties, said she was devastated to witness the demolition of her old building. “I shed hot tears when they burned the church last year,” she said. “This weekend, I could not prevent myself from bursting into tears when the bulldozer first hit the church’s walls. I thought I could stand the shock, but it was too emotional. I am very attached to this church, which I will surely miss forever.” Anger and sorrow: Niger’s authorities pledged to support the reconstruction effort in rebuilding damaged and destroyed churches and properties. On 2 July, 2015, the government announced that it had committed 300 million CFA (about US$500,000), but the sum has yet to materialise. This reinforced the feeling that, as the emotion of the first days passed, the reconstruction of churches is no longer of particular interest to political leaders, more concerned with preparations for elections next month. Christians comprise a small fraction of the 17 million population and are therefore not considered a decisive factor in the elections. This was emphasised when no political leaders attended the church ceremonies. In October 2015, the Evangelical Alliance said that it no longer required financial aid from the government, saying it would “rather rely on its own resources and the generosity of people of good will to carry out these efforts of reconstruction”. Dozens of people were arrested as part of the investigation carried out by the police into last year's attacks. But according to a local church leader, who wanted to remain anonymous, those arrested are just young demonstrators and idlers. "They are just small fry, while the masterminds of the attacks are still on the loose," he said. "Though we have forgiven, we want to shed light on what happened: it’s a matter of social justice. And we hope that the government will take the necessary measures to prevent the repetition of such events."
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    MARIO DRAGHI mi sembra un bravo ragazzo per gestire al meglio la nostra sovranità monetaria europea!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    IO OGGI PRETENDO LA SOVRANITà MONETARIA EUROPEA! ] [ In Siria le nuove catacombe dei cristiani ] TUTTO QUELLO CHE DI MALE I TAKFIRI SHARIA NAZISTI E PERVERTITI SESSUALI HANNO FATTO ALL'ISLAM! E CHE SPA FED BANCHE CENTRALI I FARISEI REGIME TECNOCRATICO BILDENBERG, ENTRAMBI PORTERANNO TUTTO A LUCIFERO! [ 21 febbraio 2016, Tra vicini di sepolcro la convivenza non è facile. Nella tomba al piano di sotto hanno dovuto arrangiarsi, facendo del sarcofago un letto matrimoniale. Nella catacomba accanto, i loculi di notte si trasformano in cuccette, di giorno in dispensa. Sopra, a un palmo dalla testa, sulla terra che era dei vivi ma che in cinque anni ha visto straziare mezzo milione di vite, intanto si spara mentre dall’alto precipitano tonnellate di esplosivo che fanno sembrare le catacombe una miniera sul punto di crollare. L’olocausto siriano è anche questo. La guerra sotterranea che i satelliti militari non riescono a vedere. Nei villaggi sulla strada che conduce a Idlib e Aleppo nessuno sa dire con esattezza quanti siano i civili costretti a una vita da topi. Ma nessuno avrebbe mai potuto immaginare che le catacombe vecchie di duemila anni, un giorno sarebbero tornate utili, per popolarsi di cristiani perseguitati. Come ai tempi di Paolo di Tarso, che prima della conversione si dice avesse inseguito i primi cristiani fino in Siria. Nell’attesa che a Ginevra si trovi un accordo per il cessate il fuoco e l’ingresso di consistenti aiuti umanitari, una fonte delle Nazioni Unite conferma che si sta lavorando a un piano per «paracadutare cibo e kit sanitari da aerei cargo, come è avvenuto in altre aree di crisi». Per le gente dei sepolcri riemergere allo scoperto potrebbe, però, essere un suicidio. «È capitato che qualcuno di noi uscisse di giorno per andare a cercare cibo o legna per scaldarsi, ma poi non è più tornato indietro», racconta una ragazza che ha scelto di fuggire verso il confine turco ma ora è bloccata dai gendarmi. Tra i combattenti anti-Assad e tra i militari governativi la questione è nota. Oltre alle antiche catacombe e ai cimiteri rupestri, sono stati scavati tunnel e grotte che però non danno ricovero ai profughi, ma un riparo ai combattenti. Non è raro sentir parlare di città e quartieri nascosti: «Sotto Darayya c’è un’altra Darayya; sotto Dzhobar c’è un’altra Dzhobar; sotto Harasta, un’altra Harasta ». Da Aleppo fonti differenti confermano una notizia spaventosa. I miliziani governativi a mano a mano che conquistano un villaggio, prima di andarsene allagano qualsiasi galleria o cavità sotterranea. Lo scopo è quello di affogare chiunque ci sia dentro, mujaheddin o sfollati non importa. Nelle catacombe si spera e si prega. «Avevamo trovato delle ossa in alcune nicchie – racconta un contadino di Furaykah, nella Siria nord occidentale –, ma le abbiamo portate via e sepolte fuori». Uno spasso per i cani randagi. Altri reperti finiscono invece al mercato nero. Uno scempio che potrebbe cancellare la memoria visibile dei primi martiri cristiani d’Oriente. Ma in guerra l’unica cosa che conta è sopravvivere. O almeno provarci. Mettetevi nei panni di un padre che ha visto la moglie partorire su una pietra tombale. O di una madre che non ha una sola goccia di latte per i bambini. Anche a costo di fare un patto con il diavolo, che sia di al-Qaeda o di un altro gruppo non importa, rivendere reperti può essere un modo, spesso l’unico, per arrivare a domani. «Anche noi siamo martiri. Vivi ma martiri», dice il pastore che tra le tombe sotterranee ha portato anche le capre. D’inverno scaldano i cunicoli, danno il latte per i bambini, e alla bisogna qualcuna sparisce dal gruppo per riapparire nelle zuppe di pane raffermo. A pagare il prezzo più alto sono i civili finiti tra il martello dei bombardieri russi e l’incudine dei miliziani di ogni colore. Secondo Medici senza frontiere (Msf) si stanno creando le condizioni per una catastrofe umanitaria. «Circa centomila persone sono intrappolate vicino ad Azaz (a 30 chilometri da Aleppo): tentano di scappare, ma sono bloccate – ha detto la direttrice delle operazioni di Msf, Raquel Ayora – tra la linea del fronte e la frontiera». E non è che una minoranza. La popolazione viene usata come arma non convenzionale per spostare il baricentro di uno scontro che è già casa per casa. L’Onu stima che il numero di chi ha dovuto lasciare le proprie abitazioni ma sia rimasto nel Paese arrivi a 6,6 milioni. In generale 4,5 milioni di siriani vivono oggi in povertà estrema, secondo dati aggiornati della Croce rossa internazionale. Nel cimitero dei vivi non si aspetta la morte. Si aspetta solo che smettano. Ma è tra i sepolcri e i loculi che si capisce come, se questa è la vita di un siriano, non ne sappiamo ancora abbastanza dell’orrore che dev’essere morire quaggiù.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa (modificato)
    questa campagna acquisti della NATO, è qualcosa di ideologicamente INQUIETANTE, perché, noi i popoli Occidentali noi siamo in Relativismo a Sodoma, e, noi non sappiamo nulla: di questa teosofia satanica, ideologia SpA Banche Centrali, imperialismo FED: REGIME MASSONICO BILDENBERG, TECNOcraTICO SISTEMA FINANZIARIO MONDIALE, che sottende occultamente i nostri Governi: E CHE LI TIENE TUTTI IN OSTAGGIO DEL TERRORE! ] tutta QUESTA CONGIURA DELLA NATO, CHE MINACCIA IL MONDO, SOTTENDE UNA IDEOLOGIA OCCULTA E DEMONIACA, DATO CHE è IN COMBUTTA CON GLI ISLAMICI SHARIA NAZISTI: quindi, IL LORO OBIETTIVO VERO PUò ESSERE SOLTANTO IL LUCIFERISMO, dei sacerdoti di satana nella CIA! [ La scorsa settimana il presidente serbo Tomislav Nikolic aveva dato il via libera all'accordo tra la Serbia e la NATO. In particolare il documento contempla esercitazioni congiunte e l'impegno per creare un'immagine positiva della NATO nell'opinione pubblica serba. Mosca commenta con scherno i tentativi della NATO di “sedurre” la Serbia
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    UE ed USA hanno portato gli ucraini alla disperazione! "O MORITE DI FAME, OPPURE ANDATE A MORIRE NEL DONBASS!" perché, tutte le SpA Banche Centrali FMI FED BCE, hanno bisogno della guerra mondiale per nascondere il loro colossale falso in bilancio! A 2 anni da Maidan il governo ucraino rischia di fare la fine della rivoluzione arancione [ ... ] Ma questa volta le conseguenze per il Paese possono essere molto peggiori. La popolarità dell'attuale governo è in caduta libera e se il tenore di vita nel Paese continuerà a peggiorare potrebbe verificarsi un'esplosione sociale sui cui risultati nessuno è in grado di sbilanciarsi: http://it.sputniknews.com/politica/20160222/2147049/Yatsenyuk-Yushchenko-Tymoshenko-Ucraina-Crisi.html#ixzz40tSE3XYV
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    il sistema demoniaco del signoraggio bancario SpA FED BCE FMI, ecc.., rubato ai popoli schiavizzati, è un intrigo di Kabbalah, che ha due sbocchi: 1. o la guerra mondiale nucleare macellazione. 2. oppure, la monarchia Unius REI mondiale! 11:07 A 2 anni da Maidan il governo ucraino rischia di fare la fine della rivoluzione arancione 10:33 Mosca commenta con scherno i tentativi della NATO di “sedurre” la Serbia
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    MA, SE LA SHARIA VENISSE CONDANNATA? .. ed oggi nessuno condanna la sharia! ANCHE LUI DOVREBBE ESSERE UCCISO: PER ULTIMO! ECCO PERCHé, TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO SONO I TERRORISTI ISLAMICI! Assad accusa, coalizione di 80 Paesi a sostegno dei terroristi in Siria, 22.02.2016( Secondo Assad, i terroristi godono di supporto logistico, armi e uomini forniti da decine di Paesi. Il sostegno della Russia e dell'Iran sicuramente ha giocato un ruolo importante nell'avanzata dell'esercito siriano, ha affermato in un'intervista al quotidiano spagnolo El Pais il presidente siriano Bashar Assad: http://it.sputniknews.com/mondo/20160222/2146537/Terrorismo-Daesh-Russia-Iran.html#ixzz40tQCRa5D
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    Boris Johnson è A FAVORE DEL Brexit: E LUI HA RAGIONE, UNA EUROPA SENZA RADICI EBRAICO CRISTIANE NON HA MOTIVO DI SUSSISTERE ALLA SUA STESSA BESTIALITà USUROCRATICA SPA BANCHE CENTRALI PRIVATE ROTHSCHILD SPA, E AL SUO REGIME TECNOCRATICO BILDENBERG! "Questa - insiste - è la sola opportunità che avremo mai". E aggiunge: "C'è un unico modo di ottenere il cambiamento vero di cui abbiamo bisogno, tutta la storia dell'Ue dimostra che loro stanno a sentire un popolo soltanto quando dice No".
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    IL BUE DICE CORNUTO AL CIUCO! LUI PUò MANDARE 2000 TURCOMANNI ASSASSINI TERRORISTI SHARIA AL GIORNO IN SIRIA! ANKARA, 22 FEB - "Il gruppo curdo siriano Ypg è un gruppo terroristico e noi non possiamo fidarci di loro". Lo ha detto il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu in una conferenza stampa con il ministro Paolo Gentiloni aggiungendo che parte della comunità internazionale vuole "affidarsi a dei terroristi per combatterne altri", l'Isis.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    Siria, i turchi fanno «pulizia» ETNICA! IL DITTATORE ISLAMICO NAZISTA SHARIA TAKFIR ERDOGAN ] [ Nello Scavo, inviato a Jisr Al Shughur (Siria) 19 febbraio 2016. ​Carri armati turchi a Kills sparano verso la Siria. Negli sparuti villaggi turchi a nord della provincia siriana di Latakia ci sono più poliziotti che residenti. E a questi ultimi da alcuni mesi si sono aggiunti stranieri a cui nessuno fa più domande. Sono ribelli anti-Assad, rimasti feriti in battaglia e curati clandestinamente in alcune abitazioni che puzzano di sudore e sangue rappreso. Da alcuni giorni le «licenze per convalescenza» sono sospese. Il nemico di adesso, curdi da una parte e governativi dall’altra, è alle porte. Stop dunque alle gite per guardare le belle ragazze senza velo nei vicini centri commerciali di Antiochia. Una mano fasciata, un piede ustionato, la testa cucita. Non c’è tempo per aspettare che le ferite guariscano o per concedere spazi ai ripensamenti. I disertori sono nemici almeno quanto il cecchino che ti prende alle spalle. Quello che conta è poter premere il grilletto o anche solo stare appollaiati di guardia dietro a una roccia. «Anche zoppi serviamo a qualcosa», scandisce in francese Abdullah. Neanche per lui c’è stato tempo per cambiare le fasciature alla coscia destra. «Mi ha preso di striscio, ma i miei compagni hanno detto di averlo sistemato». Voci e leggende di soldati uccisi, di battaglie vinte, di città conquistate. Non si fanno prigionieri. I comandanti devono tenere su il morale di ragazzi stanchi che sparano ai caccia di Mosca e agli elicotteri di Assad sprecando inutilmente munizioni. È come lanciare sassi contro una fortezza. «Almeno gli facciamo sapere che non ce ne siamo andati. Che siamo ancora qui. Che la Siria non è la Cecenia e noi non cadremo». In piena notte, una colonna di fuoristrada e mezzi blindati varca il posto di confine turco di Kilis, direzione Azaz, in Siria. Mezzo migliaio di uomini, secondo il governo di Ankara, che si è affrettato ad assicurare che trattasi di «ribelli » lasciati passare dalla gendarmeria per «respingere» i curdi dell’Ypg, i quali da settimane danno filo da torcere sia al Daesh che ai governativi siriani. Ma adesso devono vedersela coN le forze di Ankara. «Ribelli», dunque, che con marziale tempismo, a poche ore dalla strage dei militari, decidono di tornare al fronte per dare una lezione ai curdi. «Ribelli» che chissà cosa aspettavano per tirare fuori la santabarbara che si trascinano appresso. Fonti accreditate parlano in realtà di combattenti anti Assad a cui si sono aggiunte unità delle forze speciali turche, attivate subito dopo la strage dei militari. Già da sabato l’artiglieria turca fornisce fuoco di copertura colpendo le postazioni curde. Le milizie dell’Ypg hanno approfittato dell’offensiva di Damasco nella provincia di Aleppo per avanzare fino ad Azaz, allo scopo di creare un’area «liberata» dai ribelli e dal Califfato nero, ma a maggioranza curda. http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/Siria-i-turchi-fanno-pulizia-.aspx [ Un miliziano curdo dell'Ypg ferito: la foto di Mauricio Lima è tra le premiate al World Press Photo Award ] http://www.avvenire.it/Mondo/PublishingImages/siriab8e6a0cd83_49916506.jpg Un rischio che Erdogan non vuole permettersi, perciò prima dal proprio confine e ora sul suolo siriano sta bersagliando le loro posizioni, scatenando le proteste internazionali. Non è un caso che la «fascia di sicurezza» di 10 chilometri invocata dal governo di Ankara ricada proprio nel perimetro presidiato dai curdi. Abdullah si tiene aggiornato via Internet, agganciandosi al segnale che arriva dal territorio turco. Avrà trent’anni, non dice da dove viene né che vita faceva prima. Parla arabo e francese ed è meglio non fargli troppe domande. È di guardia sul costone che discende verso Latakia, a un paio di tornanti dall’autostrada A1, quella che conduce ad Aleppo ma è disseminata di trappole. L’aranceto non ha un solo frutto, neanche marcio. Li hanno colti i profughi in fuga e i miliziani di passaggio. Intorno non c’è anima viva, e da queste parti non è solo un modo di dire. Le poche case di campagna, quelle che una volta erano decorate con maioliche smaltate a mano, con i cortili che profumavano di limoni e gelsomini, sono disabitate e mezze diroccate. Perfino avvicinarsi è pericoloso. Non perché qualcuno possa essersi asserragliato dietro a una finestra, Abdullah se ne sarebbe accorto. Ma perché i bombardamenti delle settimane scorse hanno lasciato in giro le cluster-bomb inesplose, i micidiali ordigni a grappolo scaricati dai bombardieri russi che stanno spianando la strada alle guarnigioni assadiste. Bombe che anche quando fanno cilecca diventano devastanti mine antiuomo. Abdullah, che indossa vecchie scarpe da ginnastica e jeans che hanno visto tempi migliori, ci aspettava appena dopo la dogana controllata solo dai turchi, che non vogliono neanche vedere i documenti. «O siete pazzi o siete dei nostri», dice il gendarme. Il check point è solo una formalità. Chiunque vada di là con cattive intenzioni, per Erdogan è il benvenuto. Non sempre le brigate qaediste federate nel fronte al-Nusra distinguono tra spie e giornalisti. Ma Abdullah, che nella bisaccia porta due tablet e un paio di rivoltelle, ha fatto le sue verifiche incrociando articoli online e profili sui social network. Tutto coincide, e per qualche ora può raccontare una verità parziale come tutte le verità di chi è in battaglia. L’anticipo di primavera, con il sole che già incendia le canne dei kalashnikov e le parole d’odio dei leader coinvolti, non concede altro tempo nella guerra del tutti contro tutti, la peggiore possibile. Un rompicapo: i russi contro il Daesh; i ribelli qaedisti contro Assad; il Califfato contro Assad ma anche contro curdi e qaedisti; i turchi contro la coalizione assadista; gli impavidi curdi che a Kobane – con armi fornite da Europa e Usa – hanno scalzato gli uomini del Califfo, qui in Siria sostengono il dittatore guerreggiando contro Daesh e gli anti-Assad; a sud gli Hezobollah libanesi, armati dall’Iran, cannoneggiano gli avversari del raìs. Un risiko mediorientale che sfianca anche i mediatori più scaltri e che non sembra avere vie d’uscita, se non una Siria cannibalizzata dai guerrafondai.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    Cristiana rapita, convertita, sposata a forza ] takfir SALMAN sharia [ Il Pakistan è terra davvero dura per i cristiani. Basta pensare al caso di Asia Bibi, condannata a morte con la falsa accusa di blasfemia. Ma quante storie di intolleranza e di violenza... http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/pakistan-ragazza-cristiana-rapita-conversione-obbligata.aspx
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    The war on Christianity in the Congo by takfir Erdogan e Salman sharia ] Feb. 3, 2016. While the brutality of the so-called Islamic State has concentrated world attention on Iraq and Syria, lesser-noticed movements inspired by IS are taking root far from the Middle East. In central Africa, a brutal militant Islamic group has embedded itself in the eastern extremes of the Democratic Republic of the Congo. Muslim Defense International (MDI) – formerly known as the Alliance of Democratic Forces – has become embedded in the region and is attempting to rid the area of its Christians to create a foothold of Islam in the wider Lakes region. The MDI has been repeatedly attacking the mostly Christian population in these parts of DRC for years. Kidnapping and murder are common. Although their successes ebb and flow, they continue to display surprising strength and have found a firm foothold where they can prepare for jihad into the Lakes Region, the heart of Africa. Islamic militancy in Africa is part of a broader, global ideological current. Groups taking inspiration from IS have, over the past year, claimed the lives of thousands of Christians on the continent, holding Christians captive from Mali in the west to Somalia in the east. Although mostly not as big and bold as IS, these groups are bolstered by their links to like-minded organisations inside and outside Africa. * What is MDI? The MDI is an alliance of Muslim forces who were allies of notorious Ugandan dictator Idi Amin. When Amin converted to Islam, he attracted all kinds of Muslim groups to the area, including those with an ambition to Islamize the region. The MDI opposed former Ugandan President Milton Obote and current President Yoweri Museveni. Nobody knows how many fighters they have, but despite the capture of their leader in April 2015, they still show surprising strength, according to a United Nations report. They operate from the Ruwenzori Mountains in the DRC, close to the Ugandan border. * How do they operate? When they first arrived in the Ruwenzori Mountains in 1996, the rebels recruited local children by offering them free schooling and giving gifts to their parents. But over time they grew more brutal. In 2005, after an aggressive military campaign against them, they built hide-outs in inaccessible areas in the mountains. They intensified recruitment of local children and adults by offering free education and free pilgrimages. It was only after recruits arrived that they realised they had been taken to rebel hide-outs. Later they simply kidnapped children and adults to resupply their ranks, and abducted women for sex and to produce children. Since the latest military campaign against them in 2014, they have massacred many villagers. The waves of violence have displaced tens of thousands of people, mostly Christians, who comprise more than 90 per cent of the country’s population. * What is their agenda? The MDI is alleged to have support from the Islamic government of Sudan, an assertion made by the Uganda government and backed by Western diplomatic sources. The group is accused of waging a proxy war for Sudan against Uganda as retribution for Uganda’s support of secessionists who ultimately broke free, into South Sudan. The MDI is known to have attracted foreign recruits and to have forced Christians to convert to Islam. MDI is also rumoured to have links with Somalia’s al-Shabaab, Nigeria’s Boko Haram, and al-Qaeda. MDI camps are also believed to be offering training grounds for Islamist recruits from countries in equatorial Africa. Local sources told World Watch Monitor that their camps also serve as hide-outs for African jihadists when operations fail elsewhere. Some sources also alleged that the MDI camps are used to prepare fighters for jihad in Africa’s Lakes Region. Although the successes of MDI fluctuate, the group remains resilient because of its links with the local population through marriage, commerce and land, their excellent knowledge and use of the mountainous border region, as well as its religious fervour. * What has been the impact on the Church? The local population in the related area is overwhelmingly Christian (95.8%) and the impact on them has been immense. “The persistent crisis is placing the Church under immense pressure,” said Arne Mulders, a researcher with Open Doors, a charity that supports Christians who live under pressure because of their faith. “They are struggling to cope with the displacement, trauma, loss of loved ones through murder or kidnapping, and the resulting economic difficulties. The economic impact has been so radical that many congregations have had to close down, unable to continue work in the absence of money coming in from members.” He said the atrocities committed have traumatised the population, especially women and young girls who have been abducted, raped and witnessed the brutal killing of family members. This resultant trauma is preventing them from coping with the challenges of daily life, he said.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    Doppiezza Scandalosa TAKFIRI Membri GENITALI SHARIA NAZISTI MASSONI tutti Permanenti Consiglio Di Sicurezza, SpA FED tuttinculo a ISRAELE
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    Il primo ministro indiano Narendra Modi è MOLTO BELLA CON IL SUO VELO NUZIALE COME UNA VERGINE SPOSA! http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2016/2/20/986815cb5d8ba6985d41d61f95469e30.jpg IN TUTTO IL MONDO TUTTI HANNO LA LORO RELIGIONE IDEOLOGIA: GENOCIDIO E NAZISMO A TUTTI QUELLI CHE NON SONO COME NOI! SOLTANTO NOI IN OCCIDENTE ABBIAMO I FARISEI LGBT GENDER DARWIN SODOMA MASSONI: L'ANTICRISTO REGIME NWO BILDENBERG SPA BANCHE CENTRALI, USURAI FARISEI COMUNISTI D'ALEMA ENLIGHTENED FROM CIA SATANISTI NATO LUCIFER, ECCO PERCHé, NOI CRISTIANI SIAMO STATI TUTTI PREDESTINATI AD ESTINGUERCI, IN TUTTO IL MONDO: NEL MONDO HANNO PRESO IL POTERE I DEMONI! Narendra Modi si recherà il 30 marzo a Bruxelles per partecipare ad un vertice bilaterale Ue-India in cui le parti cercheranno di trovare un accordo per riaprire il negoziato per un Accordo bilaterale sul commercio e gli investimenti (Btia). Lo scrive oggi il quotidiano The Hindu.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    USA 666 UE Spa FED ] sei una troia a gambe aperte DOPPIA FICA GENDER, che per i Ricchi del mondo, sei quasi un Paradiso Terrestre! MA, tutti MALEDETTI SONO QUELLI CHE IL SATANA TUO HA CASTIGATO CON LA POVERTà!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, 1. più siete ignoranti? e più siete assassini, 2. PIù SIETE ASSASSINI, e più siete santi! 3. PIù SIETE SANTI E PIù SIETE IPOCRITI FURBI COMPLOTTO GALASSIA JIHADISTA... [ conclusione ] e questo è vero: "contro i farisei massoni satanisti, anticristi Obama Merkel, darwin gender, relativismo, usura Spa FED: regime massonico bildenberg, questo è vero: non esiste un altro rimedio possibile, che il vostro!"
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, "COME, tu PUOI DICHIARARE GUERRA A 1,5MILIARDI DI MUSULMANI?" ha detto MASSIMO d'Alema. e allora, cosa farà lui quando diventerete 3miliardi? Certo, lui si farà salafita anche lui! ALLAH AKBAR, ALLAH AKBAR, che Allah ci aiuti!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, diciamo la verità, l'unico modo per evitare il terrorismo, è QUELLO di fare il genocidio di tutti i sunniti, ecco perché, le nazioni del mondo si estingueranno, perché neanche gli sciiti hanno il coraggio di fare il genocidio, e quindi, FIGURATI TU, come potrebbero i non musulmani fare il genocidio? ] OK! CI AVETE UCCISI TUTTI: ATTRAVERSO LA VOSTRA GALASSIA JIHADISTA, IO DEVO AMMETTERE LA VOSTRA VITTORIA! IL VOSTRO DEMONIO SHARIA, HA VINTO ANCHE IL DEMONIO DEGLI AMERICANI FARISEI SPA FED I MASSONI! [ Siria: Isis fa strage a Homs e Damasco 180 morti e 200 feriti. Attentati provocati da autobomba e kamikaze. Attacco suicida in capitale nella zona sciita, già colpita il 31 gennaio dai jihadisti con oltre 60 vittime.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, allo scopo ideologico di realizzare il CALIFFATO MONDIALE: ALLAH AKBAR, MORTE A TUTTI GLI INFEDELI, c'è anche lo scopo economico, di frantumare la Siria e PERMETTERE così, AL GASDOTTO DEL GOLFO PERSICO DI RAGGIUNGERE LA EUROPA! ] [ Siria: Isis fa strage a Homs e Damasco 180 morti e 200 feriti. Attentati provocati da autobomba e kamikaze. Attacco suicida in capitale nella zona sciita, già colpita il 31 gennaio dai jihadisti con oltre 60 vittime. ] [ GLI USA SONO I RESPONSABILI DI TUTTO QUESTO GENOCIDIO NAZISMO SHARIA DEL MONDO, PERCHé, LORO SONO I SACERDOTI DI SATANA GENDER DARWIN, REGIME FARISEI MASSONI SPA FED NWO. Per questo ALLAH è AKBAR perché certo voi riuscirete a vincere anche loro
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, io ho costretto ISRAELE a salvare ASSAD in passato, COME ORA IO POSSO ABBANDONARE I RUSSI? .. e che speranza voi avete contro di me?
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, ma, voi pensate veramente, di poter vincere militarmente IRAN e Russia in Siria ed IRAQ? MA SE ANCHE QUESTA POSSIBILITà: assurda, SI AVVERASSE a vostro favore, come pensate voi che, ISRAELE vi farebbe avanzare in Siria ed Iraq?
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, OK, è vero che, io ho sempre cercato di fare del male anche al Presidente iraniano Hassan Rouhani, MA, LUI MI AMA (forse, lui non ha mai dimenticato che io gli ho sventato la aggressione di ISRAELE ai suoi impianti nucleari, ecc. ecc.. ), ED IO SONO TROPPO VULNERABILE NEI SENTIMENTI, perché è impossibile per Unius REI, di farsi superare nell'amore da qualcuno! non so chi è stato a dire al presidente iraniano Hassan Rouhani, QUELLO CHE è IL MIO UNICO PUNTO DEBOLE!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri1 mese fa
    sharia TAKFIRI ONU USA odiano Israele
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 mesi fa
    LA BESTIA HA FATTO L'ERRORE DI LEGGERE QUALCUNO DEI MIEI COMMENTI ED è CADUTO IN DEPRESSONE! 19 DIC - Il presidente statunitense Barack Obama è alle Hawaii per trascorrere le vacanze di Natale nello Stato che gli diede i natali. Il presidente, nelle prime ore di oggi, è atterrato alla base aerea Pearl Harbor-Hickam dell'arcipelago a bordo dell'Air Force One. Obama conta di trascorrere due settimane sull'isola di Oahu tornando alla Casa Bianca a inizio gennaio per affrontare il suo ultimo anno in carica.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 mesi fa
    RARAMENTE ANSA DESCRIVE LA IDENTITà CRISTIANA O SCIITA DELLA VITTIME! 19 DIC - Ci sarebbero "diversi morti" nell'esplosione avvenuta oggi nel centro di Mogadiscio in Somalia. Lo riporta la Bbc online citando testimoni. Altre fonti parlano di "almeno tre persone rimaste uccise". Quello di oggi è il primo attentato nella capitale somala dopo quello del 1/11 scorso quando gli shabaab tornarono all'attacco contro un hotel causando 15 morti e una decina di feriti.
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 mesi fa
    si, Putin ha ragione di incazzarsi, ma lui Ahmet Davutoglu, lui sorride sui cadaveri ammazzati DA LUI STESSO: SUL SUO TERRORISMO INTERNAZIONALE, e sul petrolio comprato dall'ISIS sharia! ] E TUTTO IL GENOCIDIO SIRIANO ED IRACHENO? CHE è TUTTA COLPA SUA! PRESTO PIANGERà E MORIRà DI TERRORE! [ 19 DIC - Il governo turco "non prende sul serio" le dure prese di posizione di Vladimir Putin e quindi non risponderà ai commenti "insultanti e non diplomatici" del presidente russo con lo stesso tono. Lo ha detto il premier turco Ahmet Davutoglu aggiungendo che forse Putin "si ricorda dei suoi trascorsi nel Kgb, ma il Kgb è finito da tempo e la propaganda in stile sovietico appartiene alla storia"."Invece di rispondergli con lo stesso tono, sorrido", ha detto ancora.
    revenge Yitzhak Kaduri
    IL TALMUD è 100 VOLTE PEGGIORE del Mein Kampf, ED ENTRAMBI SONO SOLTANTO DUE LIBRI brutti e cattivi, che sono uno scherzo di fronte al satanismo esoterico soprannaturale della Kabbalah! ] [ Germania, insegnanti favorevoli al Mein Kampf, Il manifesto del Fuehrer nelle lezioni per le scuole superiori
    revenge Yitzhak Kaduri
    
    Islam spread KAABA coercion SHARIA satana
    revenge Yitzhak Kaduri
    SHARIA è TUTTO UN FEMMINICIDIO KAABA MECCA, il totale abbrutimento della dignità della donna!
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 mesi fa
    KAABA MECCA SHARIA è LA ierodula del NWO
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 mesi fa
    Dhimmitude in all muslims country Arab LEAGUE ONU OCI, CIA NATO, is only an total Islamic Slaughterhouses Christians
    revenge Yitzhak Kaduri
    revenge Yitzhak Kaduri3 mesi fa
    Benjamin Netanyahu: Perché tu dici: "mai più un altro Olocausto MECCA KAABA?" Non ho mai pensato che tu, brutta troia, tu avresti mai potuto essere un cristiano armeno bizantino, curdo, iracheno, yazidi, kosovaro serbo, nigeriano, siriano, ecc.. ecc.. NO, NULLA DI TUTTO QUESTO! tu sei soltanto una bestia di Rothschild, tu sei soltanto, un sepolcro imbellettato!
 

Nessun commento:

Posta un commento